La dieta mediterranea e il tonno in scatola preziosi alleati della bilancia

Secondo i dati dell’Associazione Nazionale Conservieri Ittici (ANCIT) il tonno è amato dal 96% degli italiani – che ne mangiano in media 2,3 kg pro-capite annui. È il cibo preferito dagli sportivi dato il suo alto contenuto di proteine nobili e i pochi grassi ma è anche alimento utile quando si tratta di togliere qualche chilo di troppo in vista della prova costume.

E a dirci come fare e come abbinarlo ci pensa il Professor Migliaccio – Presidente della Società Italiana di Scienza dell’Alimentazione (SISA) con una serie di consigli alimentari e ricette calibrate sul target dei Millennials (generazione 18-35).

Le ricette sono gustose ma allo stesso tempo semplici, con una particolare attenzione all’apporto nutrizionale (1200 Kcal giornaliere in media) e veloci da realizzare (tempo medio di preparazione 20 minuti). Il protagonista indiscusso è il tonno: dal sapore mediterraneo delle bruschette all’olio d’oliva extravergine e spinaci a piatti più esotici come il cous cous al tonno con pomodorini e zucchine, dall’insalata colorata di verdure e tonno agli involtini di melanzane, ricotta e tonno.

Insalata-colorata-di-verdure-e-tonno-_2_

L’abbinamento degli alimenti utilizzati nelle ricette – afferma il Prof. Migliaccio, Presidente della Società Italiana di Scienza dell’Alimentazione (SISA) – è stato studiato non solo in relazione al buon gusto ma anche per garantire l’apporto complementare di nutrienti fondamentali per la salute. L’unione di melanzane e tonno, per esempio, rappresenta una combinazione adatta a chi è piuttosto sedentario: poche calorie e un’adeguata quantità di fibra alimentare che aumenta il senso di sazietà. Questo schema di dieta si può ripetere, magari variando l’ordine delle ricette, anche per quattro settimane, per perdere i fastidiosi chili in più accumulati durante l’inverno giusto in tempo per le stagioni più calde!”

Le ricette potete trovarle qui