10 cose da sapere sul tonno in scatola

È tra gli alimenti più consumati in Italia: eppure molti connazionali non conoscono appieno il tonno in scatola. Di seguito un elenco di 10 punti che ci aiutano a conoscerlo meglio.

  1. Piace soprattutto agli under25 e alle famiglie dove ci sono i bambini. I consumatori totali di tonno in scatola sono il 94% della popolazione e quasi 1 italiano su 2 (43%) lo mangia ogni settimana, soprattutto perché è facile, veloce da preparare e versatile.
  2. 7 italiani su 10 inseriscono il tonno in scatola tra i 5 elementi a cui non saprebbero rinunciare, assieme a carni bianche, legumi, yogurt e bresaola
  3. Dopo la Spagna, l’Italia è il secondo produttore europeo ed il secondo mercato di tonno in scatola in Europa
  4. Erroneamente il 65% degli italiani pensa che nelle scatolette di tonno ci siano i conservanti. In realtà il tonno in scatola è un prodotto salutare e totalmente naturale, che non necessita la presenza di additivi conservanti, perché non ne ha bisogno: le confezioni una volta riempite vengono chiuse ermeticamente e poi sterilizzate ad una temperatura compresa tra 110° e 120° garantendo così una conservazione sicura per diversi anni.
  5. È il re della schiscetta in pausa pranzo. Sono 18milioni gli italiani che non rinunciano alla pausa pranzo in ufficio e fra una call e un brainstorming, l’insalata di riso con tonno e pomodori è la ricetta preferita (un’ottima occasione per fare il pieno di due eccezionali superfoods)
  6. Alleato degli sportivi, il tonno in scatola, riscuote sempre più consensi nelle scelte degli sportivi a tavola tanto da entrare di diritto nella top 5 degli alimenti a cui non saprebbero rinunciare
  7. Il tonno in scatola contiene diverse proteine nobili, che assicurano all’organismo gli amminoacidi fondamentali per il ricambio dei tessuti e per la buona salute di neurotrasmettitori ed ormoni.
  8. L’apporto di lipidi (tra cui gli acidi grassi omega 3) permette di mantenere normali livelli di trigliceridi nel sangue
  9. Il tonno appporta 35 microgrammi di selenio ogni 100 grammi di alimento, assieme a 0,8 mg di zinco. Si tratta di oligoelementi antiossidanti, che permettono di mantenere corpo e mente attivi e in forma.
  10. È un ottimo alimento per fare il pieno di vitamina D, di cui i prodotti ittici sono ricchi. Tra tutti,il tonno in scatola,con 16 microgrammi per 100 g di prodotto è secondo solo alle aringhe, quanto a contenuto di questo prezioso nutriente.