Tutto in etichetta

Il consumatore trova sulla confezione di tonno un’ampia informazione, all’insegna della massima trasparenza.

Il tonno – comunque confezionato – riporta due serie di informazioni obbligatorie per legge:

1° gruppo – richieste per tutti i prodotti alimentari preconfezionati;

2° gruppo – introdotte dal Regolamento CE 1536 del 1992, dedicato alle conserve di tonno.

Informazioni di 1° gruppo:

  • denominazione di vendita
  • elenco degli ingredienti
  • peso netto
  • peso del prodotto sgocciolato
  • data entro la quale consumare preferibilmente il prodotto (TMC – Termine Minimo di Conservazione)
  • nome (o ragione sociale o marchio) e sede del produttore (o confezionatore o venditore stabilito nella UE)
  • sede dello stabilimento di produzione (o di confezionamento)
  • numero di riconoscimento sanitario dello stabilimento di produzione (autorizzazione)
  • lotto di appartenenza del prodotto.

Informazioni di 2° gruppo:

  • indicazione del liquido in cui il tonno è confezionato:
    • all’olio di oliva
    • all’olio vegetale
    • al naturale (soluzione di acqua, con o senza sale, con o senza l’aggiunta di erbe, spezie od aro
  • indicazione della presentazione (tonno intero, tonno a pezzi, filetti di tonno) e delle parti di pesce
  • percentuale minima di tonno per tipo di liquido (almeno 70% per il tonno al naturale, 65% per gli altri).

Informazioni volontarie

Inoltre, al fine di soddisfare le esigenze di un consumatore sempre più attento a ciò che acquista, le Imprese del settore stanno introducendo volontariamente ulteriori informazioni sul prodotto.