Abidjan: il cuore pulsante della pesca del tonno nel Golfo di Guinea

Dopo l’esperienza sul campo avuta alle Seychelles, il Dottorato di ricerca in Biodiversità ed Evoluzione presso l’Università di Bologna “Ecologia, by-catch e tracciabilità genetica degli stock da pesca di tonni tropicali e sub-tropicali” ha previsto una seconda fase di campionamento ad Abidjan (Costa D’avorio).

Il porto di Abidjan rappresenta infatti il cuore pulsante della pesca del tonno nel Golfo di Guinea (Oceano Atlantico Orientale) con la presenza di circa 30 purse seiner francesi, spagnoli e coreani e la presenza di 2 importanti impianti di trasformazione del tonno che processano la maggior parte del pescato sbarcato ad Abidjan (Fig.1). Inoltre parallelamente a questa ufficiale linea di produzione del tonno, proprio ad Abidjan si sviluppa il più importante mercato del pesce dell’Africa occidentale in cui viene commercializzato tutto lo scarto di pesca delle purse seiner (tutto ciò che non è tonno!) sotto il nome francese di “faux-poisson”. Questa compra-vendita dello scarto di pesca viene gestita dai pescatori locali, per i quali esso rappresenta una importante fonte di reddito.

12

Fig.1 Fasi dello sbarco del pescato al porto di Abidjan

La specie target di questo campionamento è stata il tonno pinna gialla (Thunnus albacares, yellowfin), approfittando del fatto che per questa specie il primo trimestre dell’anno (Gennaio-Marzo) nel Golfo di Guinea rappresenta il principale periodo riproduttivo. Infatti l’obiettivo del lavoro è quello di stimare la fecondità (numero di uova prodotte per evento riproduttivo) nelle femmine di diversa taglia e correlare queste informazioni alla allocazione delle loro risorse energetiche (es. lipidi) e alla loro struttura genica. Per poter raggiungere questo obiettivo scientifico, abbiamo campionato circa 150 femmine di yellowfin di diversa taglia, mediamente dai 100 ai 160 cm, all’interno di un impianto di trasformazione, dovendo comunque adattare il nostro lavoro alla loro linea di produzione. La scelta di questo “range size” è legata al fatto che per lo yellowfin la taglia di prima maturità sessuale è stata stimata sui 100 cm.

Per ogni pesce abbiamo registrato le misure morfo-metriche (es. lunghezza alla forca, circonferenza, peso etc.) e campionato gli organi somatici e riproduttivi (Fig.2) necessari per le nostre analisi, che verranno effettuate tra Italia, Francia e Spagna.

3

Fig.2_ Gonadi mature di femmina di YFT

Durante le fasi di campionamento abbiamo avuto il supporto tecnico da parte dei ricercatori del Centre de Recherches Oceanologiques (CRO) di Abidjan (Fig.3) che stanno collaborando attivamente con il nostro partner francese (IRD) dalla fine degli anni ’70.

4

Fig.3_ Gruppo di lavoro Abidjan 2014

Ci lasciamo alle spalle un’esperienza intensa dal punto di vista lavorativo e sicuramente molto professionalizzante ed utile per il miglioramento delle nostre conoscenze sulla pesca dei tonni tropicali, che ci consentirà di ottenere delle importanti informazioni scientifiche che potranno essere utilizzate dal mondo dell’industria per sviluppare migliori strategie di management e conservazione per queste importanti risorse biologiche e socio-economiche.