Sano e nutriente

Il tonno in scatola è un alimento salubre, che conserva le qualità nutrizionali e gustative del pesce fresco. Il tonno in scatola o in vasetti di vetro può essere sott’olio o al naturale e si presenta sotto forma di tranci o filetti.
Cento grammi di tonno in scatola sgocciolato presentano (vd. tabelle di composizione degli alimenti INRAN):

 

  • circa 25 grammi di proteine nobili, di alto valore biologico, perché ricche di aminoacidi essenziali per i fabbisogni dell’organismo;
  • quasi totale assenza di grassi (tonno al naturale) o 10% di grassi (tonno sott’olio). In entrambi i casi è presente una buona percentuale di grassi insaturi, inclusi gli omega 3;
  • 100 calorie, pari al 5% dei consumi di riferimento giornalieri consigliati (tonno al naturale);
  • 190 calorie, meno del 10% dei consumi di riferimento giornalieri consigliati (tonno sott’olio);
  • sale (13% del consumo di riferimento giornaliero consigliato);
  • un ricco apporto di vitamine essenziali, in particolare B3 (niacina: 65% del consumo di riferimento giornaliero consigliato) e B12;
  • un ricco apporto di fosforo (30% del consumo di riferimento giornaliero consigliato).

Inoltre il tonno in scatola:

  • non contiene carboidrati (zuccheri);
  • è interamente edibile, grazie alla scarsa presenza di tessuto connettivo;
  • contribuisce, se consumato con altri alimenti contenenti ferro, all’assorbimento del ferro stesso;
  • non contiene conservanti e coloranti.

“Il tonno in scatola – conclude Andrea Ghiselli, Direttore dell’Unità di Ricerca dell’INRAN (Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione) – è un alimento adatto all’intera famiglia e costituisce un’opzione importante all’interno di un regime dietetico ispirato alla dieta mediterranea”.