PER FARE “IL PIENO DI IODIO” IL MARE DA SOLO NON SERVE. BISOGNA NUTRIRSI DEI SUOI… ABITANTI (TONNO IN TESTA)

PER FARE “IL PIENO DI IODIO” IL MARE DA SOLO NON SERVE. BISOGNA NUTRIRSI DEI SUOI… ABITANTI (TONNO IN TESTA)

Tonno Ricco di Iodio

Secondo le statistiche, nell’estate 2017, l’88 per cento degli italiani andrà in vacanza (il 10 per cento in più del 2017) e la metà sceglierà il mare. Per decine di milioni di connazionali, dunque, comincia il tempo di sole, di nuotate e di ombrellone. E anche, come dicevano le nostre mamme, di fare il pieno di iodio che “fa bene alla salute”. Ma hanno ragione a dire così? In realtà si sbagliano.

Non perché lo iodio non faccia bene al nostro organismo, anzi: questo minerale, presente soprattutto nella tiroide che – ricordiamo – svolge un ruolo determinante nelle fasi dell’accrescimento e dello sviluppo, è essenziale per la salute delle nostre cellule: brucia il grasso in eccesso e mantiene forti capelli, denti e unghie; rafforza il sistema immunitario, le prestazioni del cervello e la memoria; regola la temperatura corporea, soprattutto durante il cambio di stagione quando la spossatezza e la sonnolenza sono più evidenti.

Di iodio, dunque, abbiamo bisogno e, in più, dobbiamo assumerlo dall’esterno perché l’organismo non lo produce naturalmente. Il punto è che tale assunzione non avviene respirando, per quanto profondamente, lungo la spiaggia ma soltanto attraverso l’alimentazione, in particolare mangiando prodotti ittici e, primo fra tutti, il tonno, fresco o in scatola (ma quest’ultimo, a parità di apporto nutrizionale, è più economico e facilmente reperibile): 100 grammi di tonno in scatola forniscono in media 50-100 µg di iodio, pari a oltre il 10% del fabbisogno quotidiano.

Ce lo ricorda un nutrizionista del calibro del Prof. Pietro Antonio Migliaccio, Presidente Emerito della SISA, Società Italiana di Scienze dell’Alimentazione: “L’apporto di iodio del tonno – afferma – è ottimale per la dieta. Inoltre, va ricordato che in Italia, così come in molte altre parti del mondo, vi è una carenza di iodio e quindi è necessario che vengano introdotti alimenti, come il tonno, ricchi di questo importante nutriente”.

Per preparare ricette a base di tonno al tempo stesso semplici, gustose e buone per tutte le stagioni, estate in testa, basta seguire i consigli della food blogger Rossella Cosentino, “Rossella in padella”, che ha realizzato 5 proposte inedite. Fra queste, le “Penne al tonno, acciughe e pomodori”: un primo piatto che, spiega, “richiama i sapori e gli odori dell’estate e si sposa con diverse occasioni”. Una pietanza, aggiunge il Prof. Migliaccio, “completa dal punto di vista sia proteico sia lipidico, con un corretto apporto di carboidrati complessi e la giusta quantità di pomodoro, con spezie aromatiche che ne esaltano il sapore. Da far venire l’acquolina in bocca…”.

Articolo pubblicato il 15/06/2018